Trading online in Italia e Coronavirus: le novità di un settore in rapido cambiamento

Il cambiamento è un fattore costante nel modo in cui la società funziona e il business opera, ormai tutti ci abbiamo fatto l’abitudine, ma la maggior parte delle volte il cambiamento avviene lentamente ed è quasi impercettibile.

Sembra passato un secolo ma è solo 13 anni fa che è stato presentato il primo iPhone al mondo. Riuscite a immaginare un mondo senza smartphone? Oggi la vita senza un device connesso è ormai quasi impensabile per molte persone, meno di tre lustri or sono era la norma. Ma l’evoluzione dello smartphone da una nuova e interessante tecnologia appena presentata a una parte essenziale della vita moderna di ognuno di noi è stata graduale ed è passata quasi inosservata alla maggior parte delle persone.

Ma, occasionalmente, c’è un grande evento che accelera i cambiamenti nella società (e nella nostra vita culturale e lavorativa) al punto in cui possiamo vederlo accadere in tempo reale. Pensiamo alle due guerre mondiali, alla caduta del muro di Berlino o all’attuale pandemia di Covid-19, anche questo è uno di quegli eventi “speciali”. È a tutti gli effetti un evento storico, raro e imprevedibile che ha un impatto profondo e duraturo nel corso della storia, sulla vita di ognuno di noi.

Tutti pazzi per il trading online

Uno dei tanti cambiamenti accelerati inflitti alla nostra società dalla grande pandemia del 2020 è stato il dilagare della nuova moda del trading online. Ciò è particolarmente vero in Italia, paese storicamente refrattario alle nuove tecnologie. Ogni aspetto della vita degli italiani si è gradualmente spostato online: affari, intrattenimento, cause sociali, media, politica: non c’è un settore o un’attività di svago che sia rimasta lontana da questo cambiamento epocale.

Ma poiché molte persone sono state costrette a rimanere a casa nel corso della pandemia, indipendentemente dal fatto che lavorassero o meno, l’attività di trading online è diventata il fulcro degli investimenti e della crescita nel panorama imprenditoriale italiano e in ogni paese del continente europeo.

Inevitabilmente, come dicevamo, questo ha avuto anche un enorme impatto sul settore del trading online. Nella primavera del 2020, i broker di CFD online hanno registrato un enorme aumento dell’attività di trading: alcuni commentatori hanno riportato che l’aumento solo in Italia ha raggiunto il 300%, anno su anno.

Poiché per buona parte dell’anno le persone sono state costrette a restare nelle loro case, molte con un futuro occupazionale incerto, una frazione significativa ha rivolto i propri pensieri a flussi di investimento alternativi. Sebbene il trading di CFD sia un’attività ad alto rischio, per chi ha dedizione, cautela e pazienza può anche rivelarsi una fonte affidabile di guadagno, un investimento profittevole.

Forex trading come investimento moderno

Negli ultimi anni, molti italiani avevano già rivolto la loro attenzione al forex come fonte secondaria di reddito. Questa crescita di interesse è il risultato di una società più istruita e di un rapido aumento della penetrazione di Internet, ma è stata anche aiutata dall’arrivo in Italia di alcuni dei broker forex più grandi e affidabili al mondo: Libertex è il nome che citiamo tra tutti, vi linkiamo anche la recensione con le opinioni su Libertex visto che si tratta di un broker di primo piano ed è anche sponsor del Tottenham del Valencia.

Mentre la crescita originaria dell’interesse innescata dal primo lockdown si è in qualche modo confermata anche in seguito, il trading online ha continuato a registrare un livello di interesse molto elevato rispetto agli anni precedenti. I broker stanno vedendo un numero maggiore di trader millennial di quanto non facciano di solito e stanno orientando la loro attenzione al business per adattarsi.

Arrivano i trader millennial

I trader millennial fanno trading molto più frequentemente dai loro telefoni cellulari e si aspettano che la qualità dell’esperienza utente (UX) sia impeccabile e intuitiva. Si aspettano inoltre che il contenuto educativo e l’analisi di mercato offerti dai broker siano chiari, concisi e immediatamente applicabili, il che può essere una vera sfida data la complessità e le dimensioni dell’argomento.

Questa nuova generazione di trader è anche più interessata a un’ampia varietà di classi di attività. Mentre i trader tradizionali di CFD erano soddisfatti del trading di un numero limitato di classi di asset (spesso le stesse poche coppie di valute), i trader millennial sembrano essere interessati all’intera gamma di CFD disponibili – questo include azioni, metalli preziosi, obbligazioni ed energie.

Author: Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *