MotoGP, la Yamaha con la frizione difettosa. A Vinales saltano i nervi

Il pilota della Yamaha a seguito del problema alla frizione nel GP Stiria ha pensato ad un sabotaggio ed ecco che arriva un comunicato Yamaha che manda un segnale contro il pilota dal Giappone. Il resto è stato compiuto dallo spagnolo e dai difetti di autogestione. Sicuramente non è un bel biglietto da visita da fornire all’Aprilia del 2022.

Visto che parliamo del 2022 parliamo di una nuova stagione sportiva e quindi di nuove scommesse online da parte dei tifosi. Il sito betn1 link vi permette di farlo e di divertirvi online. Sicuramente la discussione tra Yamaha e Vinales esplosa prima del GP di Stiria 2 è una bella bega e Valentino Rossi spera in un chiarimento tra le parti che porti poi ad una pace nel team.

Sospensione per Vinales per “questioni disciplinari” con il comunicato del team Yamaha MotoGP. Nessuna dichiarazione da parte del pilota anche se in questo momento ci vorrebbe solo un miracolo per ottenere di nuovo la guida della M1.

L’Aprilia sta assistendo a tutto questo e certo per il pilota non è questo il biglietto da visita per la prossima stagione da presentare. Un pilota emotivamente instabile non è il massimo per la Casa di Noale anche perché si porta dietro una bella bega.

Il Giappone lancia un segnale

Stavolta il Giappone ha voluto rendere pubblica la diatriba tra la Yamaha e Vinales cosa che di norma non viene fatta perché i panni sporchi si lavano in casa e non portano mai nulla di buono a nessuno.

Maverick è un ottimo pilota ma è anche un uomo che per il suo carattere tende a subire le variazioni dei risultati e le difficoltà con i compagni. Valentino Rossi è stato scomodo per lui come lo è ora Fabio Quartararo.

Gli sviluppi non sono a favore del pilota

Grossi problemi all’orizzonte per Maverick Vinales dopo le parole scritte nella nota ufficiale della Casa di Iwata. L’accusa a lui formulata è derivata da dati tecnici che sono derivati dall’analisi della telemetria. Con queste analisi niente sfugge per questo possiamo parlare di condanna.

Le domande che ci sorgono spontanee riguardano il fatto che Maverick non ha tagliato il traguardo e l’aumento negli ultimi tre giri di cinque secondi i suoi tempi. Il team, a fine gara in una riunione è questo che ha chiesto al pilota ma Vinales non ha risposto.

La risposta dovrebbe risiedere nello start di gara 2 della scorsa domenica dove era k.o. la frizione e che secondo il pilota era dovuta ad una sbadataggine o sabotaggio da parte del team. La battaglia di nervi è cominciata lì ed è finita con il comunicato.

Author: Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *