F1 2022, nuove monoposto costruite secondo nuove regole e istruzioni

Il campionato mondiale di Formula Uno 2022 inizierà domenica 20 marzo e finirà domenica 20 novembre. Si correrà in Australia, Europa, Asia, America del Nord, America del sud.

Max Verstappen è pilota Red Bull Racing e campione in carica dei piloti, Mercedes invece è campione in carica dei costruttori. (Puoi leggere Acquistare l’auto usata è il nuovo trend italiano: perché si cambia scelta?)

L’edizione 2022 si caratterizza per un nuovo regolamento tecnico che fa ritornare l’effetto suolo bandito negli anni Ottanta.

Dal 10 febbraio c’è il via delle presentazione considerando Aston Martin, Red Bull, Ferrari, McLaren con relativi piloti e copiloti. Su SkySport, la fotogallery dedicata. Invece, molti bookmakers online stanno già creando le prime tabelle pilito e costruttori con quote, antepost, classifica e pronostici (approfondisci qui).

La nuova Ferrari 2022 è costruita secondo i nuovi criteri F1: presentazione 17 febbraio

Il 17 febbraio, la Ferrari presenterà la sua nuova monoposto da corsa per il mondiale. Sui social di Scuderia Ferrari si legge “il conto alla rovescia è iniziato”, il nuovo logo con lo storico disegno del cavallo compare in un 75 disegnato e le date di fondazione e nuovo anno: 1946, 2022.

La nuova Ferrari è costruita con gli elementi tecnici chiesti dal nuovo regolamento tecnico. Si punta all’effetto suolo ma anche ad altre caratteristiche aereodinamiche volte a facilitare i sorpassi e a prevenire le turbolenze che ostacolano il naturale superamento di un auto durante la corsa in pista. Spesso si rallenta anche per evitare pericolosi testacoda, soprattutto su curve difficili o in contesti ventosi.

Primi prototipi F1 2022 mostrati a Silverston questa estate

A Silverstone sono state presentate quest’estate, a luglio, le macchine di Formula Uno 2022, anche 2023 se il regolamento non subirà altre modifiche nei prossimi anni. Di fatto la monoposto presentata è più bassa, aggressiva ai lati e di fronte, ruote sporventi, dietro con il massimo dell’aerodinamicità applicabile.

I modelli mostrati a grandezza naturale sono monoposto basic a cui i costruttori dovranno fare riferimento per i propri modelli competitivi da corsa. La presentazione di Silverstone ha mostrato quello che il mondo della F1 vuole: spettacolo, velocità, sicurezza, competitività, sostenibilità.

Le ruote saranno da 18 pollici e non da 13 pollici, già questo sarà un cambiamento importante. Silverstone, quest’estate è stata luogo di una sprint race, seguita poi da altri eventi simili annuali. Una gara spettacolo in mezzo ad un mondiale di formula uno che ha emozionato tutti quanti. Ora si ripete, dopo Ferrari le prossime presentazioni (chi prima chi dopo) sono: Aston Martin, McLaren, Mercedes, Redbull con un nuovo nome per il monoposto da corsa 2022.

Che cos’è l’effetto suolo

L’effetto suolo è l’insieme di azioni derivanti dallo strato d’aria che corre sotto il fondo della vettura. Nelle vetture progettate con questi criteri, il fondo, il corpo del veicolo e talvolta anche i flussi interni (aria di raffreddamento, soffio degli scarichi) vengono studiati in modo che la vettura nel suo insieme si comporti come un’ala rovesciata.In tale ottica il fondo della vettura assume il ruolo del dorso dell’ala e questa geometria può essere apprezzata anche in automobili sportive di serie.

Author: Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.